Terza sconfitta consecutiva per la Gioielleria Mancini

Terza sconfitta consecutiva per la Gioielleria Mancini

Sono momenti di autentica commozione i minuti pre partita con l’ingresso delle squadre in campo accompagnati dai bimbi del settore giovanile Shoemakers con i palloncini giallo-viola. Nel minuto di silenzio disposto dalla federazione in memoria di kobe Bryant si abbassano le luci, parte l’hallelujah di Leonard Cohen e capitan Calderaro legge Dear Basketball di Kobe Bryant… Inizia la partita e nei primi due possessi le due squadre lasciano morire i 24”, 24 come il numero di maglia di Kobe Bryant.

Inizia la partita vera e i primi minuti si reggono sul filo dell’equilibrio, Lucca tenta l’allungo con una bomba di Santini (6-9) ma la bomba di Tesi e un canestro di Bellini siglano un parziale di 5-0 che riporta Monsummano a +2.  Romano sull’altro lato risponde da tre ma Tesi risponde con la stessa moneta. Bellini e Soriani fissano il risultato sul 18-12 alla fine del primo quarto.

Cecconi accorcia da tre dopo alcuni passaggi a vuoto delle due squadre. Monsummano fatica a trovare la via del canestro e Lucca si riporta in vantaggio (18-19). Il primo canestro dei ciabattini arriva solo dopo 5’30” grazie a un’entrata di Calderaro. Subito dopo arriva la bomba di Tesi e coach Nalin chiama il minuto di sospensione. Bellini e Mignanelli continuano a martellare la retina per un parziale di 9-0. Lucca accorcia sul finale e le squadre vanno al riposo lungo sul 30-24.

Romano accorcia alla ripresa delle ostilità con un gioco da tre punti, Monsummano si inceppa e Lucca impatta nuovamente. Monsummano non segna (1 punto in 7 minuti) e Lucca passa in vantaggio con una bomba di Berti. Finalmente arriva la bomba di Maccione e un antisportivo fischiato ai lucchesi sembra rianimare i blu-amaranto ma Lucca chiude il quarto avanti 39-43.

Morello va a segno ma Maccione risponde da tre, batti e ribatti fra le due squadre poi Navicelli piazza dalla media il -1 a 6’ dal termine ma una bomba di Russo ristabilisce le distanze e subito dopo Morello da il +7 ai lucchesi. Bellini suona la carica poi una schiacciata di Soriani porta i monsummanesi a -4 ma Russo colpisce di nuovo da 3 chiudendo la contesa. Un tecnico a Tesi e due liberi sanciscono la fine della gara (50-60). La partita scivola via e si chiude con il punteggio di 60-70.

“Il risultato non è arrivato, ma rispetto alla scorsa settimana ho visto un gruppo con la G maiuscola in campo - commenta coach Matteoni -  Il lavoro in settimana è stato duro e con molte defezioni, sono convinto che ne raccoglieremo i frutti più avanti.”

Gioielleria Mancini Shoemakers 60

Libertas Lucca                              70

Parziali: 18-12; 30-24; 39-43

Gioielleria Mancini Shoemakers: Navicelli 2, Barneschi, Ciervo 2, Luciano 2, Maccione 14, Marchetti ne, Tesi 9, Bellini 16, Soriani 5, Mignanelli 4, Martelli, Calderaro 6. All.: Matteoni

Libertas Lucca: Gianni, Pieri ne, Mattei 2, Berti 6, Russo 19, Morello 13, Guidi 5, Cecconi 12, Santini 3, Losco ne, Romano 10. All.: Nalin

Condividi:

Post Recenti