La Gioielleria Mancini cala il poker: il derby è di Monsummano

Il PalaCardelli offre un gran bel colpo d’occhio con le tribune gremite per questo derby fra Monsummano e Chiesina. Un derby da definire "dei grandi assenti" viste le defezioni tra le fila monsummanesi di Bellini, Vezzani e con un Barneschi presente solo per onor di firma. Fra i Chiesinesi invece assenti Bagnoli, Lepori e Puccinelli oltre a quel Tommaso Sollitto che in settimana ha salutato i compagni per accasarsi a Agliana in C Gold.


Passiamo alla cronaca della partita. Botta e risposta in apertura con un Martelli in grande spolvero che segna due canestri consecutivi e offre l’assist a Calderaro che non sbaglia da tre. Monsummano è “in palla” e al 3’ è 12-5 grazie ancora a una bomba di Calderaro. Mignanelli da il +9 mentre Chiesina fatica a trovare il canestro. Ne approfitta Testa che incrementa ancora il vantaggio. Chiesina si sblocca ma Monsummano risponde colpo su colpo. Un paio di disattenzioni  difensive e altrettanti fischi dubbi da parte degli arbitri e Chiesina si rifà sotto a quattro lunghezze di distanza. Danesi piazza la bomba . Ma Chiesina contiene il divario e chiude il quarto sul 23-19.


Nel secondo quarto fa il suo ingresso in campo Navicelli  che “spacca” letteralmente la partita mettendo a segno 13 punti intervallati solo da un canestro di Romano. Time out Chiesina ma al rientro è ancora Navicelli a punire da 3. Chiesina tenta una timida risposta ma prima Testa da 3 e poi Calderaro (sempre ottimo, saranno 27 i punti per lui alla fine) in contropiede allungano sul +14 a 1’ dalla fine del secondo quarto. Calderaro firma il 46-32 sulla sirena.


Maccione colpisce da 3 in apertura terzo quarto poi Calderaro serve un assist al bacio a Maccione per il suo personalissimo break di 5-0. Bulleri colpisce dalla media ma Calderaro da tre segna il +20 e subito dopo si ripete per un parziale di 11-2 in poco più di 2’30”. Coach Guelfi chiama time out e torna con la difesa a uomo ma Calderaro colpisce dalla media. Romano appena entrato sigla il +28 e il vantaggio assume dimensioni consistenti. È Calderaro a siglare il +30  (68-38). Chiesina rosicchia qualche punto e il quarto termina sul 70-45


Chiesina tenta il tutto per tutto con il pressing e piazza un parziale di 9-2 in apertura ultimo quarto accorciando a -18. Ci pensa il solito Calderaro a respingere gli assalti biancorossi con una bomba da tre. Chiesina ci crede e rimonta punto su punto è al 5’ è 76-60. Ancora un parziale di 4-0 di Chiesina e al 6’ è 78-64. A 2’20” dal termine è a -10. Martelli dalla lunetta da il +12. A 30” dalla fine una bomba di Bulleri porta Chiesina è a -7 ma Navicelli dalla lunetta allunga a +9 e la partita si conclude con il punteggio di 84-75.


“Le rotazioni forzate ci hanno costretto a rivedere i nostri principi difensivi - commenta soddisfatto coach Matteoni a fine partita - chiedere una cosa del genere alla propria squadra non è mai semplice, ma i ragazzi hanno saputo adattarsi velocemente in settimana rispondendo alla grande. Una buona difesa ci ha così permesso di lottare e dominare a lunghi tratti la partita. Di contro qualche meccanismo meno oliato contro il loro press ci ha dato qualche problema nell'ultimo quarto. Complimenti a tutta la squadra, non era affatto facile.”


Gioielleria Mancini Shoemakers  84


Chiesina Basket                            75


Parziali: 23-19; 46-32; 70-45


Gioielleria Mancini Shoemakers Monsummano: Navicelli 16, Barneschi ne, Danesi 3, Luciano, Maccione 7, Marchetti ne, Alikalfic,  Romano 13, Mignanelli 2, Martelli 9, Testa 7, Calderaro 27. All.: Matteoni


Chiesina Basket: Salani 4, Moroni 10, Bulleri 18, Rivi 5, Crippa 10, Parrini 4, Martunas 3, Moschini 6, Santacroce 3, Iozzelli 3, Bettarini 9. All.: Guelfi


Gioielleria Mancini
Studi Odontoiatrici Buongiorno
Pace Ceramiche La Palagina
Conad Superstore
Saturn LMT Srl
Avis
Erreà
Gessetto
Otello Unisex
Paralleloweb
LM Studio
Total Marine