La Gioielleria Mancini è ammazzaderby, steso anche il Lella

Terzo derby stagionale per i ciabattini che si trovano di fronte il Lella Basket Pistoia per la gara valevole per la nona giornata di campionato.


Navicelli apre la contesa con un bel canestro in entrata poi le due squadre si fronteggiano a viso aperto con gli esterni protagonisti dei primi minuti. Navicelli con un personalissimo 4-0 rompe gli equilibri (11-7 al 5’). Il Lella reagisce ma Bellini colpisce da 3. Navicelli conclude un bel contropiede poi Maccione dalla lunetta dà il +8 ai blu-amaranto (18-10). Vezzani fa esplodere il palazzetto con una bomba da 3 e coach Piperno ricorre al minuto di sospensione. Il Lella al rientro piazza un break di 4-0 ma Calderaro dalla lunetta fissa il risultato del primo quarto sul 23-14.


Macigni in apertura accorcia con un gioco da 3 punti ma Danesi risponde dall’arco dei 6,75. Le due squadre si annullano per qualche minuto complici alcuni attacchi non pulitissimi e il Lella rientra a -5. Gli Shoemakers si intestardiscono con il tiro da tre, che non va  e Spampani e Macigni completano la rimonta piazzando un parziale di 12-3. Coach Matteoni ricorre al minuto di sospensione e al rientro Vezzani rompe il digiuno con una bomba. Vezzani si ripete in entrata mentre la difesa ricomincia a funzionare. Spampani accorcia poi Gherardeschi piazza la bomba del pari. Si va al riposo lungo sul 31-31.


Manfra riapre le ostilità alla ripresa con una bomba da 3 e poi vola in contropiede per il +5 biancoblu. I monsummanesi appaiono completamente nel pallone poi Maccione improvvisamente colpisce da 3. Bellini impatta dalla lunetta  ma l’attacco ciabattino ha le polveri bagnate. Fortunatamente la difesa regge e al 5’ è 36-36. Calderaro ruba palla e scappa in contropiede poi Vezzani dalla lunetta riconsegna l’esiguo vantaggio ai ciabattini ma un Manfra scatenato impatta. Calderaro segna da 3 mentre dall’altra parte Macigni accorcia e poi impatta dalla lunetta.  Barneschi piazza il canestro dalla media sulla sirena che vale il 47-44 alla fine del terzo quarto.


Macigni accorcia in apertura poi Vezzani ruba e s’invola in contropiede ma Macigni è una spina nel fianco della difesa monsummanese e riporta in vantaggio i suoi mentre Monsummano ritorna a fare fatica in attacco. Zerini con un gioco da 3 punti da il +4 al Lella. Vezzani accorcia dalla media ma una serie di errori inconcepibili in attacco da parte dei monsummanesi consentono al Lella di scappare a +4 a 3’20”  dalla sirena. Vezzani piazza la bomba del -1. Mignanelli recupera un pallone d’oro in difesa e in attacco Calderaro da il vantaggio ai monsummanesi. Belotti risponde ma Navicelli piazza la bomba del +2 a 55” dalla fine. Il Lella perde palla, il tiro da 3 di Bellini non va ma nemmeno quello di Macigni sul ribaltamento e Navicelli subisce fallo meno di un secondo dalla fine. Dalla lunetta Navicelli è glaciale. Il Lella sbaglia anche la rimessa e Vezzani li punisce da 3. Finisce 64-57 fra i cori del pubblico. E il bandierone  torna a sventolare.


“Mentalmente era la vittoria che ci serviva - commenta un Matteoni euforico a fine partita - Una vittoria di nervi in una di quelle partite dove i tatticismi contano fino a un certo punto. Offensivamente potevamo fare molte scelte migliori, ma ci miglioreremo.”


Gioielleria Mancini Shoemakers   64


Lella Basket                                    57


Parziali: 23-14; 31-31; 47-44


Gioielleria Mancini Shoemakers Monsummano: Barneschi 2, Vezzani 22, Marchetti ne, Calderaro 9, Maccione 5, Alikalfic, Navicelli 15, Bellini 7, Luciano, Danesi 3, Mignanelli, Martelli 1.  All. Matteoni


Lella Basket: Zerini 7, Maccione ne, Bruni, Gherardeschi 3, Belotti 4, Addisu ne, Benassai, Spampani 11, Salute 4, Manfra 11, Mancini 2, Macigni 16, All. Piperno


Gioielleria Mancini
Studi Odontoiatrici Buongiorno
Pace Ceramiche La Palagina
Conad Superstore
Saturn LMT Srl
Avis
Erreà
Gessetto
Otello Unisex
Paralleloweb
LM Studio
Total Marine