La Gioielleria Mancini bella e incompiuta, Valdera beffa i monsummanesi

Spettacolo doveva essere e spettacolo è stato fra Monsummano e Valdera, le due squadre che si ritroveranno alle final four di Coppa Toscana insieme a Calcinaia e Asciano. Partita prima dominata dai ciabattini e poi gettata al vento grazie anche all’esperienza dei biancocelesti di Scocchera.


Ma veniamo alla cronaca della partita: Maccione sblocca il risultato dalla lunetta poi si ripete dopo aver conquistato un rimbalzo offensivo. Valdera non è precisa e Monsummano completa un parziale di 5-0 con Bellini. Ma i fratelli Rubini non ci stanno e in un amen Valdera accorcia e sorpassa. Bellini colpisce da 3 subito imitato da Vezzani ma sull’altro lato Mattia Rubini è il mattatore che piazza la seconda bomba della partita. Martelli colpisce ben assistito da Testa poi è Maccione a colpire dalla media per il +6 ciabattino (15-9). Ancora un ispirato Maccione serve un grande assist a Calderaro che non sbaglia. Valdera prova a reagire ma Bellini colpisce da 3 e successivamente segna i due liberi del +10 (22-12). I bianco azzurri rosicchiano qualche punto ma Navicelli li ricaccia indietro con un gioco da tre punti. Monsummano viaggia sulle ali dell’entusiasmo e stavolta è Calderaro a segnare un bel canestro subendo fallo. Porcellini segna il libero che fissa il risultato del primo quarto sul 28-18 per Monsummano.


Valdera torna in campo determinata e piazza un parziale di 4-0 ma Navicelli risponde da 3 e poi Vezzani va a colpire slalomeggiando in area pisana. Maccione incrementa il parziale prima dalla lunetta e poi rubando palla e andando a realizzare per un 9-0 mortifero. Ma i monsummanesi non si arrestano e colpiscono con Bellini e Vezzani. I liberi di Maccione segnano il +21 poi è Martelli a segnare in contropiede (!) lanciato da Bellini. Valdera segna i primi punti dopo ben 5’ ma dall’altro lato Testa punisce da 3. Vezzani da 3 dopo un paio di minuti di digiuno poi Maccione va a canestro subendo anche fallo e Monsummano vola a +25 (54-29).Testa da 3 ma dall’altro lato Porcellini colpisce con la stessa moneta fissando il risultato sul 58-34.


Quando sembra che Monsummano abbia messo in cassaforte il risultato ecco che viene fuori tutta l’esperienza e l’abilità di Porcellini che piazza una bomba da 3, poi si ripete con un canestro subendo anche fallo, poi ancora 2 bombe spezzagambe per un bottino di 15 punti consecutivi a cavallo dei due tempi e la partita è improvvisamente riaperta in meno di 3 minuti. Testa segna i primi punti dalla lunetta. Valdera ha ripreso confidenza con il canestro ma Testa colpisce da 3 ma è subito imitato da Cartacci sull’altro lato. Grande giocata di Calderaro in area ma Cartacci colpisce nuovamente da 3. Maccione va a canestro ben imbeccato da Testa ma Mariani colpisce con regolarità facendo male alla difesa monsummanese e i pisani si riportano a -5 (67-62). Navicelli da 3 tenta di rianimare i monsummanesi storditi da una grande Valdera in questo terzo quarto. Il tiro di Bellini sulla sirena si stampa sul ferro. Il quarto finisce 71-65.


Ultimo quarto non adatto ai deboli di cuore. Cartacci colpisce dalla media e sull’altro lato risponde Maccione ancora ben assistito da Testa. Navicelli colpisce ma Valdera colpisce con regolarità e Mattia Rubini segna la bomba che li porta a contatto (76-75) a 4’51” dalla fine. Bellini 2/2 dalla lunetta poi una serie di palle perse sia da una parte che dall’altra. Valdera va a canestro e subito dopo Mariani da il vantaggio ai pisani (78-79). Navicelli 2/2 dalla lunetta a 1’34” dalla fine ma Cosimo Rubini va a canestro 42” dalla fine. Monsummano perde il possesso sul ribaltamento e il cronometro segna  28” dalla fine. Ma anche Valdera perde palla e Monsummano ha palla in mano con 15” da giocare. Il tiro di Maccione non va. Mariani realizza il libero mentre non va il tiro della disperazione di Testa. Finisce una partita bellissima con un finale amarissimo per i monsummanesi con il punteggio di 80-82.


“Quando le gambe smettono di supportarci cadiamo in errori di ingenuità: questo è quello che possiamo allenare e migliorare - commenta amaramente coach Matteoni a fine partita -  Anche perché non possiamo combattere contro percentuali e trend arbitrali. Non abbiamo tempo per rammaricarci. Abbiamo giusto quello per preparare la prossima partita e arrivarci ancora più arrabbiati e affamati.”


Gioielleria Mancini Shoemakers Monsummano 80


Pallacanestro Valdera                                         82


Parziali: 28-18; 58-34; 71- 65


Gioielleria Mancini Shoemakers Monsummano: Barneschi, Vezzani 10, Monti, Calderaro 7, Maccione 18, Alikalfic, Navicelli 14, Bellini 16, Luciano, Mignanelli, Martelli 2, Testa 13.  All. Matteoni


Pallacanestro Valdera: Porcellini 17, Cartacci 16, Capobianchi 2, Buti ne, Rubini M. 17, Mariani 21, Vanni ne, Rubini C. 6, Gambini, Bargelli 3. All.: Scocchera


Gioielleria Mancini
Studi Odontoiatrici Buongiorno
Pace Ceramiche La Palagina
Conad Superstore
Saturn LMT Srl
Avis
Erreà
Gessetto
Otello Unisex
Paralleloweb
LM Studio
Total Marine