Livorno si aggiudica gara-2, si torna a Monsummano

Niente da fare per la Gioielleria Mancini che nell'angusta palestra "Lambruschini" di Livorno cede agli esperti Livornesi rinforzati, rispetto alla gara di andata, da due elementi in più, Banni e Fava.

Eppure tutto era iniziato sotto i migliori auspici, i tifosi avevano organizzato un pullman al seguito della squadra occupando totalmente la piccola tribuna della palestra. I monsummanesi partono subito forte con Bellini e Testa che con una bomba ciascuno piazzano un primo parziale di 8-2. Livorno non sembra in grado di costruire azioni degne di nota ma i blu-amaranto sono spreconi e non capitalizzano i numerosi possessi. Nonostante tutto un Bellini in grande spolvero (20 punti e 13 rimbalzi per lui al termine) coadiuvato da Rocchi e da Vezzani chiudono il quarto sul 18-13.

Il secondo quarto è Danesi a condurre i suoi con due canestri consecutivi (ottima prova per lui, 12 punti con 5/7 al tiro), la Kripton sbanda e Monsummano vola a +8 (26-18) grazie ai canestri dalla lunetta di Amico. Livorno tenta una timida reazione rientrando a -4 ma sale in cattedra Testa (14 punti per lui alla fine) che prima segna da due e subito dopo piazza una bomba, Mignanelli colpisce da due e Amico dalla Lunetta sigla il massimo vantaggio ciabattino (35-24). Coach Matteoni predica concentrazione nel minuto di sospensione chiamato dai livornesi ma, invece, i suoi ragazzi gettano al vento due possessi che potevano valere oro e Livorno va al riposo lungo sotto di 7 (35-28).

Il rientro in campo è micidiale i livornesi piazzano subito un 9-1 che da il primo vantaggio giallonero della partita. L'attacco monsummanese è bloccato, i ciabattini subiscono l'aggressività livornese che gioca sporco con falli evidenti non puniti dagli arbitri evidentemente intimoriti. Sono ancora due canestri di Testa a tentare di risollevare le sorti monsummanesi. Una bomba di Bellini e un libero di Martelli chiudono il quarto a +1 in quello che sarà l'ultimo vantaggio ciabattino.

Dopo il risposo infatti Livorno inizia a lavorare bene sotto canestro dove cresce man mano lo strapotere dei lunghi locali. Monsummano concede troppi secondi tiri e Livorno lentamente scivola via scavando un solco di 7 punti che non riuscirà più a essere recuperato. E' un coriaceo Danesi l'ultimo a mollare per il resto è solo Livorno che chiude la partita sul 78-65 frutto dei falli sistematici operati dai monsummanesi per cercare di recuperare lo svantaggio.

C'è rammarico nei giocatori per non aver regalato al proprio pubblico la vittoria che si sarebbe meritato. Un esodo del genere non si era mai visto nella storia Shoemakers. Appuntamento a Domenica 4 giugno al PalaCardelli alle ore 21,00 per l'ultima partita della stagione. Dentro o fuori.

Tabellini Kripton: Banni 8, Corirossi ne, Macaluso, Ritorni 21, Civitarese, Rinaldi 14, Fava 21, Margheri ne, Mazzoncini, Invernizzi 4, Bernini 5, Bernocchi 5. Allenatore: Vannucchi.

Tabellini Shoemakers: Vezzani 2, Morini, Mencarelli, Amico 4, Bellini 20, Rocchi 5, Breschi 3, Danesi 12, Mignanelli 4, Martelli 1, Testa 14, Villa. Allenatore: Matteoni.

Lascia un Commento

Gioielleria Mancini
Studi Odontoiatrici Buongiorno
Pace Ceramiche La Palagina
Conad Superstore
Saturn LMT Srl
Avis
Erreà
Gessetto
Otello Unisex
Paralleloweb
LM Studio