Troppa Gioielleria Mancini per la Kripton, la serie va sull'1-0. Martedì a Livorno

E' stato un vero spettacolo dentro e fuori dal campo ieri sera al PalaCardelli di Monsummano Terme dove la Gioielleria Mancini Shoemakers affrontava la Kripton Livorno nella prima gara della serie che porta alla promozione in serie D.

Il tempo delle presentazioni e i tifosi Shoemakers allestiscono una coreografia degna di una squadra di Serie A, srotolando un bandierone di 10 metri per 15 che occupa metà della gremitissima tribuna.

La Kripton scende in campo decisa a dare filo da torcere ai blu-amaranto e Rinaldi piazza subito una bomba. Monsummano è contratta, sente il peso della partita ma un buon Villa e Bellini danno il primo vantaggio monsummanese. Rinaldi è una furia incontenibile (suoi i primi 13 punti di marca livornese, saranno 19 al termine) e porta i suoi al massimo vantaggio livornese della partita (6-9) ma un otttimo Mignanelli colpisce con due canestri consecutivi riportando Monsummano avanti (10-9). Una bomba di Testa porta i suoi sul 13-11, Livorno si porta ancora avanti (13-15) ma una bomba di capitan Rocchi sulla sirena fa esplodere il pubblico ciabattino e manda le due squadre al primo riposo con i monsummanesi avanti di 1 punto (16-15).

Al rientro in campo un break monsummanese di 7-2 confezionato da Mignanelli, Amico e Danesi (ottima prestazione la sua) spinge i ciabattini sul +6 (23-17), Bernocchi cerca di arginare con una tripla ma Vezzani risponde subito da 3 e ancora Mignanelli danno il +8 monsummanese (28-20). Coach Vannucci è costretto a spendere il minuto di sospensione, minuto quanto mai efficace perchè al rientro la Kripton piazza un parziale di 8-0 che riporta il risultato in parità ma un libero di Bellini e un canestro di un fantastico Rocchi (prestazione "monstre" la sua fatta di 14 punti e 12 rimbalzi di cui ben 5 arpionati in attacco) manda le squadre al riposo lungo con i monsummanesi avanti di 3 punti (31-28).

Al rientro le squadre sono estremamente concentrate sull'aspetto difensivo, Livorno accorcia subito poi, per 6 lunghissimi minuti, nessuno segna. Improvvisamente gli Shoemakers si accendono, prima Mignanelli imitato subito da Rocchi da due poi Danesi dalla lunetta, poi ancora il Capitano che piazza una bomba da 3 e subito dopo un canestro dello stesso Rocchi da 2 piazzano un parziale di 12-0 che spezza l'egemonia della partita e chiude il terzo quarto sul 42-32.

Il PalaCardelli è una bolgia e Monsummano viaggia sospinta dal proprio pubblico, Villa colpisce da 3 (45-34), Rocchi e Testa spingono sul +14, ancora un ottimo Villa da 3 da il +15, poi Vezzani, ancora Villa e i viaggi in lunetta di Danesi chiudono la partita sul 61-39.

Veramente un'ottima prestazione per la Gioielleria Mancini che, spinta dal proprio pubblico, sfodera una prestazione micidiale fatta di tanta difesa (solo 9 punti concessi nel secondo tempo), tanto cuore e tanta grinta. Adesso la finale si sposta a Livorno nell'angusta Palestra Lambruschini. Il sogno continua... 

Tabellini Shoemakers: Vezzani 6, Morini, Amico 2, Mencarelli, Bellini 3, Rocchi 14, Breschi, Danesi 9, Mignanelli 9, Martelli, Testa 5, Villa 13. Allenatore: Matteoni.

Tabellini Kripton: Corirossi ne, Macaluso 2, Ritorni 7, Civitarese 2, Rinaldi 19, Margheri, Mazzoncini 1, Invernazzi 1, Bernini 2, Bernocchi 5. Allenatore: Vannucchi. 

Gioielleria Mancini
Studi Odontoiatrici Buongiorno
Pace Ceramiche La Palagina
Conad Superstore
Saturn LMT Srl
Avis
Erreà
Gessetto
Otello Unisex
Paralleloweb
LM Studio
Total Marine