L'attacco della Gioielleria Mancini non va, il Lella fa suo il big-match

Gli Shoemakers falliscono il match contro il Lella Basket che valeva il primo posto in classifica ed è una sconfitta che lascia l'amaro in bocca.

Coach Berti si affida inizialmente a Testa, Bellini, Vezzani, Morini e Rocchi e l'avvio è incoraggiante con Testa che piazza subito una bomba che infiamma il folto pubblico presente al PalaCardelli. Ma il Lella non ci sta e con la coppia Piccioli-Vitale piazzano un parziale di 7-0 a cui prontamente rispondono i blu-amaranto con un parziale di 10-3 grazie alle incursioni di Vezzani, Martelli, Villa e Morini. Chiude il parziale un canestro di piccioli che fissa il punteggio sul 13-12 pr Monsummano.

Nel secondo quarto i ciabattini compiono un autentico capolavoro difensivo lasciando ai pistoiesi la miseria di 3 punti realizzati nell'arco dei 10 minuti, peccato però che dall'altro lato del campo le polveri siano bagnate, complice anche la zona di coach Piperno, che "frutta" un poco invitante bottino di 7 punti. Si va al riposo quindi sul +5 Shoemakers (20-15).

Il terzo quarto continua sulla falsa riga del secondo e i ciabattini continuano a non vedere il canestro (solo 6 i punti del terzo quarto) mentre Piccioli fa il diavolo a quattro portando i suoi avanti alla fine del periodo (26-29).

Coach Berti suona la carica prima dell'inizio dell'ultimo periodo ma nei primi minuti le squadre vanno a braccetto e le distanze rimangono invariate (28-33), quando la Gioielleria Mancini finalmente si ricorda come si fa canestro e piazza un paraizle di 8-0 prima con due liberi di Bellini che subito dopo colpisce dalla linea dei 6,25 immediatamente imitato da Vezzani, sembra la svolta della partita, Coach Piperno chiama time out e al rientro il Lella si piazza a uomo, i monsummanesi spendono qualche fallo di troppo e Zerini dalla linea della carità riporta i suoi in scia, Piccioli piazza il sorpasso (36-37) poi sale in cattedra Nicola Bruni che con 7 punti consecutivi spezza le gambe ai ciabattini portando i suoi sul +4 (40-44). Monsummano non ha più idee e il Lella allunga ancora con Vitale e Zerini per toccare il +10. Bellini cerca di ricucire con una bomba. 

Nonostante manchi pochissimo i ciabattini si buttano su tutti i palloni e durante un'azione convulsa Vezzani si getta per recuperare il pallone ma riceve un colpo fortuito alla nuca e conseguente caduta sul parquet. Seguono attimi di autentico terrore, Vezzani perde momentaneamente conoscenza e viene richiesto l'intervento di un'automabulanza con medico a bordo. Solo dopo un'ora di accertamenti i sanitari tranquillizzeranno i presenti.

Nel frattempo la partita termina con una bomba di Bellini che fissa il punteggio sul 46-52.

C'è rammarico per l'occasione gettata al vento dagli Shoemakers che avevano compiuto nel secondo quarto un autentico miracolo difensivo, peccato per l'assenza di idee in fase offensiva.  

Tabellini Shoemakers: Vezzani 8, Nobile, Pace 1, Morini 2, Amico, Bellini 15, Rocchi 2, Breschi, Mignanelli, Martelli 6, Testa 6, Villa 6. Allenatore: Berti.

Tabellini Lella: Burrini, Bani Ne, Piccioli 18, Piperno, Gangale Ne, Vitale 7, Spampani 1, Manfra, Ferrari 3, Zerini 11, Bruni 12. Allenatore: Piperno.

Gioielleria Mancini
Studi Odontoiatrici Buongiorno
Pace Ceramiche La Palagina
Conad Superstore
Saturn LMT Srl
Avis
Erreà
Gessetto
Otello Unisex
Paralleloweb
LM Studio
Total Marine