La brutta partenza degli Shoemakers costa la gara contro il Lella

Nel big match del campionato di promozione, gli Shoemakers ospiti del Lella Basket al PalaEinaudi di Pistoia, non riescono nell'impresa e soccombono 70-49.

E' la brutta partenza dei ciabattini a spingere il Lella sul +20 già dopo 15 minuti di partita e condizionare pesantemente il proseguo della gara in cui i termali sono rientrati anche a -10 ribaltando l'inerzia del quarto periodo senza però riuscire a dare la stoccata decisiva per riaprire la gara. Il -21 finale ribalta anche la differenza canestri (+15 all'andata per gli Shoemakers) che ora premia il Lella.

La partenza degli Shoemakers è traumatica: il Lella parte subito forte per 8-0 e dopo 6 minuti il punteggio segna 20-4 per i padroni di casa. Gli Shoemakers non riescono a trovare la via del canestro complice la difesa pistoiese che permette la circolazione di palla sul perimetro ma congestiona l'area pitturata. Degli 8 punti nel primo periodo dei ciabattini, 6 avvengono dalla lunetta.

Nel secondo quarto la storia non cambia, il Lella è arroccato in area, gli Shoemakers faticano a trovare ritmo in attacco ed in difesa si fanno sorprendere dai tagli sul lato debole lasciando incustodito il canestro. Il Lella fa il ritmo della partita a proprio piacimento e quando gli Shoemakers alzano l'intensità difensiva e sporcare l'attacco dei padroni di casa, i pistoiesi comunque trovano canestri allo scadere dei 24 secondi o su secondo possesso. Attimi di apprensione a metà secondo quarto per una brutta caduta del pistoiese Manfra che ha richiesto l'intervento del Pronto Soccorso, al giovane pistoiese vanno gli auguri di pronta guarigione da parte di tutta l'organizzazione Shoemakers.

Nella ripresa gli Shoemakers cambiano atteggiamento, diventano arrembanti, in difesa fanno durare fatica al Lella e tolgono loro i rifornimenti ai lunghi e i secondi possessi. E' dalle ripartenze in contropiede che i ciabattini provano a scalfire lo svantaggio di -20 ma non sempre riescono a concretizzare quanto di buono costruiscono.

A inizio quarto periodo due bombe a fila di Breschi e Testa suonano la carica per i ciabattini, che corrono in contropiede, difendono con il coltello tra i denti ed a difesa schierata muovono il pallone con il penetra e scarica che mette in difficoltà la difesa pistoiese e vale il -10.

I ciabattini si ritrovano in mano un pallone d'oro che può cambiare l'inerzia della partita ma arriva una palla persa dovuta ad un clamoroso fallo non fischiato che innervosisce i termali. Da lì in poi il metro arbitrale cambia, l'intensità difensiva degli Shoemakers viene oltremodo punita da falli su contatti veniali che i due arbitri però rilevano fallosi ed il Lella ne approfitta per rifiatare e ritrovare la concentrazione che vale il +21 finale.

Tabellini Shoemakers: Nobile, Beneforti ne, Pace ne, Bellini 13, Rocchi 9, Breschi 8, Neri 6, Cartacci ne, Romani ne, Danesi 3, Martelli, Testa 10.

Tabellini Lella Basket: Piccioli 11, Caschera, Piperno M. 4, Giannini 4, Spampani 14, Argentieri 4, Manfra, Ferrari 11, Giardi 4, Vitale 5, Zerini 4, Bruni 9. Allenatore: Piperno A.

Gioielleria Mancini
Studi Odontoiatrici Buongiorno
Pace Ceramiche La Palagina
Conad Superstore
Saturn LMT Srl
Avis
Erreà
Gessetto
Otello Unisex
Paralleloweb
LM Studio
Total Marine