Per gli Shoemakers è finale

Gli Shoemakers con una difesa grintosa e una maggior precisione in lunetta strappano il passo per la finale domando Capannori nel bunker di Cintolese.

Ciabattini sempre in vantaggio nel punteggio dal primo possesso, avanti anche di 15 punti prima del consueto blackout ma mai in pericolo.

Partenza forte dei padroni di casa, 9-5 nei primi 5 minuti. Gli Shoemakers memori della brutta prestazione a Capannori alzano subito l'intensità difensiva e con una maggiore fluidità offensiva riescono a trovare tiri puliti sul perimetro e poi in area.

Difesa, difesa e difesa è il mantra dei ciabattini, che senza coach Gabrielli, in tribuna per scontare la settimana di squalifica, non si sfaldano ma anzi fanno quadrato e filtrano con la doppia cifra di vantaggio grazie ai canestri di rapina di Simonatti, abile a seguire rimbalzi lunghi e giocare negli spazi.

A inizio ripresa, con 4 punti consecutivi di Breschi, i ciabattini volano a +15, sul 35-20, ma poi arriva il blackout. Capannori ne approfitta per lasciare a secco gli avversari per 4 minuti e tornare a -9 e poi raggiungere il -6 sul finire del quarto.

Ma i ciabattini non si fanno sorprendere e reagiscono, con Mignanelli che mette in difficoltà la difesa dei lucchesi e con un ritrovato Neri, che dopo un inizio difficile compromesso dai falli in attacco riesce a trovare i canestri che respingono in doppia cifra Capannori.

Gli ospiti negli ultimi 2 minuti provano l'ultimo assalto con il press, ma dopo un disorientamento iniziale i ciabattini reagiscono e Breschi dalla lunetta, sfruttando il fallo sistematico di Capannori, chiude i conti.

Gioielleria Mancini
Studi Odontoiatrici Buongiorno
Pace Ceramiche La Palagina
Conad Superstore
Saturn LMT Srl
Avis
Erreà
Gessetto
Otello Unisex
Paralleloweb
LM Studio
Total Marine