Passo falso dei Ciabattini

Nel secondo macth di fase ad orologio, gli Shoemakers cadono tra le mure amiche contro Prato, dopo aver condotto per tutta la partita salvo spegnersi negli ultimi 5 minuti di gioco.

Gli ospiti ne approfittano e riescono nel blitz che chiude la striscia di 3 vittorie consecutive agli Shoemakers e regala ai ragazzi di Calistri il secondo stop casalingo della stagione, ironicamente, nel medesimo modo che costò la sconfitta contro Vaiano.

Eppure gli Shoamakers nel primo quarto sono solidi, grazie a Neri sotto le plance, autore di 7 punti consecutivi e Bruni, abile a sfruttare il suo midrange game per dare problemi alla difesa Pratese.

Il primo quarto vede gli Shoemakers con l'inerzia sempre in mano, difensivamente impeccabili nel chiudere i varchi.

Nel secondo quarto i padroni di casa subiscono la rimonta di Prato, più fisica e sporca, ma mantengono sempre la testa avanti, nonostante anche una buona dose di sfortuna per canestri mangiati in solitudine o banali palle perse.

L'arbitraggio concede il gioco fisico e Prato ne approfitta per chiudere a metà gara sotto di 1 punto.

Nella ripresa però anche gli Shoemakers si adeguano, e reagiscono, tornando a distanza di sicurezza di 6 punti per tutto il periodo, difendendo forte, come dimostrano i soli 6 punti concessi, ma senza riusciere mai a dare la zampata decisiva.

Zampata decisiva che sembra arrivare a inizio 4° periodo, quando i ciabattini sfondano la doppia cifra di vantaggio, ma è qui che la gara cambia.

Prato si fa sempre più arrembante, mentre i Termali smettono semplicemente di giocare: ancora palle perse, troppi errori al tiro, qualche forzatura di troppo e a sugellare il tutto un arbitraggio insufficiente.

Gli Shoemakers gettano al vento il vantaggio, vanno sotto nel punteggio e a 1 minuto dal termine la svolta la da un fallo sul tiro da tre che manda i pratesi sul + 3.

Nel possesso successivo Prato sporca un passaggio ma l'arbitro concede erroneamente la rimessa agli ospiti che vengono mandati in lunetta a allungano a +5.

Ancora una volta Monsummano perde palla per una deviazione non vista e la partita si chiude virtualmente con Prato che sigla il punteggio sul 58-51.

Gioielleria Mancini
Studi Odontoiatrici Buongiorno
Pace Ceramiche La Palagina
Conad Superstore
Saturn LMT Srl
Avis
Erreà
Gessetto
Otello Unisex
Paralleloweb
LM Studio
Total Marine