I Ciabattini si arrendono solo al supplementare

Gli Shoemakers, cadono, nella tana di Vaiano, dopo un agguerrita partita durata 45 minuti, esprimendo il miglior gioco della stagione.

Monsummano è caparbia e non si arrende mai, acciuffa l'overtime allo scadere, ma negli ultimi 5 minuti, complici problemi di falli e stanchezza è costretta a cedere contro la freschezza degli avversari.

Eppure la partita inizia subito in salita, con i padroni di casa che attuano subito una zone-press schierandosi poi a zona già subito, costringendo gli Shoemakers a perdere subitro troppi palloni prima di trovare il giusto equilibrio.

Nel secondo quarto Monsummano attacca con intelligenza e decisione la difesa allungata trovando molti canestri in transizione di uno scatenato Simonatti a cui da una mano il nuovo arrivato Bruni.

Cartacci e Breschi gestiscono con diligenza il pallone con alcune fiammate offensive che permettono i ciabattini di segnare 26 punti nel quarto e portare avanti gli Shoemakers nel punteggio, grazie anche ad una difesa più tosta e compatta.

A inizio ripresa però Vaiano aumenta l'intensità, che produce palle perse degli ospiti, e quindi punti facili subiti in contropiede.

Monsummano prova ancora a reagire, con lo scarto in doppia cifra e torna in partita grazie ancora a Simonatti preciso dai 5 metri.

L'ultimo periodo è una battaglia, Breschi viene espulso a 4 minuti dal termine, ma gli Shoemakers non ci stanno a perdere e grazie a un paio di canestri di Cartacci ed un buon Diolaiuti rientrano ancora da un distacco di 10 punti.

Nell'ultimo minuto gli Shoemakers difendono forte, Vaiano trova punti e fiducia solo dalla lunetta andando avanti sul 78-76 a 24 secondi dal termine.

Gli Shoemakers hanno in mano il pallone dell'overtime con Cartacci che pesca Bruni per il layup del pareggio a 4 secondi dal termine.

Vaiano spreca il pallone lasciando agli Shoemakers 2 secondi per provare il tiro dalla vittoria, ma il tavoli si mangia per 2 volte 50 centesimi di secondo non stoppando il cronometro e gli Shoemakers non riescono a trovare il tiro della vittoria.

Nell'overtime finisce la benzina degli Shoemakers che in attacco non sono più lucidi e in difesa subiscono un paio di triple e canestri da fuori che indirizzano e poi chiudono la partita.

Gioielleria Mancini
Studi Odontoiatrici Buongiorno
Pace Ceramiche La Palagina
Conad Superstore
Saturn LMT Srl
Avis
Erreà
Gessetto
Otello Unisex
Paralleloweb
LM Studio
Total Marine