Una Gioielleria Mancini bella e folle strappa i primi due punti in Coppa Toscana

Lella Basket

60

Shoemakers Basket

62

2° Unico 06 settembre '17 Ore 21.15 - Coppa Toscana
Arbitro/i: non disponibili | Parziali: non disponibili
Campo da gioco: PALAZZETTO S. PERTINI DI BARDA - LOCALITA' BARDALONE SAN MARCELLO PISTOIESE (PT)

Trasferta “montanara” per i ciabattini che affrontano la “bestia nera” Lella Basket nel Palazzetto dello Sport di Bardalone.

Inizio con il brivido, a metà riscaldamento gli arbitri rimandano negli spogliatoi le squadre in quanto il Lella non presenta il foglio previsto dalle nuove norme federali sul primo soccorso, dopo circa 10 minuti gli arbitri danno l’ok e la partita può iniziare.

L’inizio è piuttosto equilibrato, Vezzani fa capire subito che è in serata con le sue scorribande, dall’altra parte il Lella si regge sui nuovi innesti Salute-Grillini-Gangale, poi Bellini piazza 2 bombe e da lo strappo, ben supportato da Villa e da Romano che chiudono il quarto con il vantaggio ospite di +8 (13-21).

Il secondo quarto procede sulla falsa riga del primo periodo con le squadre molto più attente sul piano difensivo, la coppia terribile Vezzani-Testa si cerca vicendevolmente e confeziona 9 pregevoli punti nel quarto, il Lella cerca di reggere l’urto ma i ciabattini chiudono dalla lunetta e vanno al riposo lungo con un confortante +10 (23-33).

L’inizio del terzo periodo è ancora di marca monsummanese con Romano e Vezzani che portano gli Shoemakers al massimo vantaggio (+12), poi improvvisamente la luce si spenge, l’attacco non è più lucido, la difesa fa acqua da tutte le parti e il Lella piazza un parziale micidiale di 25-10 guidati da un ottimo Spampani. Alla fine del terzo quarto i pistoiesi mettono per la prima volta la testa avanti (50-47).

L’inizio dell’ultimo quarto non promette niente di buono, i ciabattini restano 4 minuti senza vedere il canestro e il Lella vola a +10 (57-47) poi, come l’araba fenice, la Gioielleria Mancini risorge dalle sue ceneri, Villa piazza la bomba del -7, Romano sigla il -5, Grillini dall’altra parte segna l’ultima bomba che porta il Lella sul +8 (60-52). Romano fa 1 su 2 dalla lunetta ma mancano solo 2 minuti alla fine. I pistoiesi diventano inspiegabilmente nervosi, in attacco perdono palloni su palloni complice la difesa ermetica dei ciabattini, Vezzani e Bellini confezionano altri 4 punti e il tabellone recita 60-57 con 1’12” da giocare. Pistoia non c’è più, altre due palle perse sanguinanti e prima Vezzani accorcia e poi Romano completa il sorpasso 60-61 a 6” dalla fine, arrotondato poi da libero di Testa che fissa il risultato sul 60-62.

“Sono molto soddisfatto – dice coach Matteoni a fine partita - primi due quarti da Shoemakers in cui abbiamo rivisto a pieno la nostra difesa a tutto campo e capitalizzato i nostri contropiedi con più efficacia rispetto alla prima di coppa, vero passo in avanti rispetto alla prima uscita. Il calo di ritmo era prevedibile per le rotazioni ridotte e i problemi di falli che hanno condizionato il reparto lunghi. Ma nessun patema d'animo, perché dare spazio ai giovani rispecchia la filosofia Shoemakers, e questi ci hanno ripagato tenendo dignitosamente il campo con una difesa arcigna. La nota più positiva di tutte è che dopo il momento più buio, in una partita dove la tattica non aveva più niente da dire, l'unica cosa che poteva riportarci a galla era una reazione da vera squadra, e i ragazzi non l'hanno fatta mancare, non avevo dubbi”.

Arrivano segnali importanti per coach Matteoni da questa partita, dove il coach è stato abile a ruotare tutti i giocatori a propria disposizione dando ampi minutaggi anche ai giovanissimi. E’ stato importante vedere che la squadra, nel momento di maggiore difficoltà, è rimasta lucida e compatta portando a casa un risultato che a due minuti dal termine sembrava insperato. Prossimo appuntamento Mercoledì 13 fra le mura amica nella sfida “fratricida” con il Dany Basket Quarrata di coach Rastelli.

Lella Basket Pistoia: Burrini, Bruni 5, Salute 7, Vitale 5, Grillini 16, Gangale 8, Gherardeschi 3, Spampani 13, Toninelli, Manfra, Ferrari 3, Uras. Allenatore: Piperno

Gioielleria Mancini Shoemakers Monsummano: Vezzani 17, Mazzanti, Calderaro ne, Romano 12, Barneschi 1, Bellini 13, Rocchi 3, Alikalfic 1, Luciano 1, Danesi ne,  Testa 7, Villa 7. Allenatore: Matteoni


Lascia un Commento

Gioielleria Mancini
Studi Odontoiatrici Buongiorno
Pace Ceramiche La Palagina
Conad Superstore
Avis
FID
Erreà
Gessetto
Otello Unisex
Paralleloweb
Caffitaly
LM Studio