La Gioielleria Mancini non si fa sorprendere dal rigenerato Cus Pisa

Al PalaCardelli nell’inusuale turno domenicale arriva il fanalino di coda Cus Pisa rinforzato da Francesco Vicenzini, bomber di razza con trascorsi in Serie C a Pontedera e Livorno sponda Libertas prima e Pielle successivamente, sicuramente un innesto di valore che risulterà la vera spina nel fianco dei ciabattini in questa serata (saranno 27 i punti per lui al termine).

Ma andiamo per ordine, pronti via e Vezzani colpisce subito da 3 infiammando il pubblico locale, Pisa prova a tenere botta ma sale in cattedra Testa che con 9 punti in un amen scava il solco (12-2 al 3’). I blu-amaranto mantengono il vantaggio accumulato ma Pisa non demorde rientrando a -7 (16-9). Una bomba di Bellini riporta i monsummanesi a +10. Un paio di canestri in contropiede di Bellini per il +13 ma Pisa rintuzza ancora per il 26-15 alla fine del primo quarto.

Botta e risposta a inizio secondo quarto poi Danesi colpisce da 3 per il +14 ma il Cus non demorde e si riporta a -7. Testa e Barneschi per il nuovo +11 ma il Cus rientra fino al -5 (39-34). Testa e Bellini allungano di nuovo poi sono i viaggi in lunetta a fissare il risultato sul 47-38 al riposo lungo.

Vezzani colpisce in apertura del terzo quarto ma Vicenzini colpisce da 3 facendo capire le intenzioni dei pisani che rientrano fino a -4 (49-45). Vezzani colpisce da 3 poi un intenzionale fischiato a Scardigli viene capitalizzato da Calderaro per il +9. Vicenzini tiene vive le speranza giallonere con 7 punti in sequenza che tiene Pisa ancora a -5. Bellini inventa un canestro da 3 al termine dei 24” poi un tecnico a Vicenzini viene capitalizzato da Villa e sulla successiva azione Testa subisce fallo sul tiro da 3 ma dalla lunetta realizza solo un tiro libero. Il quarto si chiude con i ciabattini avanti di 9 lunghezze (64-55).

Pisa rientra in campo determinata a dare battaglia e accorcia a -6 ma Calderaro dall’arco dei 6,75 risponde. Luciano riporta il vantaggio in doppia cifra. Botta e risposta dalla lunga distanza poi Pisa piazza un 4-0 riportandosi a -7. Coach Matteoni chiama il minuto di sospensione per dare indicazione ai suoi ma Pisa continua la sua rimonta fino a -3 a 2’28” dal termine. Un nuovo tecnico fischiato ai pisani manda in lunetta Bellini che non sbaglia. Alla lotteria dei tiri liberi Pisa sbaglia ambedue i tiri liberi poi commette fallo su Bellini che invece è glaciale (77-71). Ancora due tiri dalla linea della carità per Pisa che sommersa dai fischi de pubblico di casa li sbaglia entrambi. Bellini 1 su due per il 78-71 a 1’ dalla fine. È’ Villa a segnare i 2 punti della tranquillità che fissano il risultato sull’80-72.

"Non abbiamo giocato bene, ma abbiamo riportato 2 punti. È quello che conta!" è il laconico commento di coach Matteoni a fine partita. 

Gioielleria Mancini Shoemakers Monsummano 80

Cus Pisa                                                                  72

Parziali: 26-15, 47-38, 64-55

Arbitri:Arfaioli di Castelfiorentino e Forte di Siena

Gioielleria Mancini Shoemakers Monsummano: Barneschi 2, Vezzani 15, Mazzanti, Calderaro 8, Rocchi, Bellini 16, Luciano 9, Danesi 3, Villa 7, Martelli 3, Testa 17. All.: Matteoni

Cus Pisa: Cioni 8, Bulleri 1, Scardigli 9, Mannucci 3, Vicenzini 27, Flamini 2, D’Amico 14, Buoncristiani, Battelli, Grassi 6, Rinaldi, Lapi 2. All.: Zari


Lascia un Commento

Gioielleria Mancini
Studi Odontoiatrici Buongiorno
Pace Ceramiche La Palagina
Conad Superstore
Avis
FID
Erreà
Gessetto
Otello Unisex
Paralleloweb
Caffitaly
LM Studio